bes-dsa
bes-dsa

DSA E BES

I DSA e BES possono essere inseriti in tre grandi sotto-categorie:

  • Disabilità (tutelati dalla L.104/92)
  • Disturbi evolutivi specifici (tra i quali i DSA, tutelati dalla L.170/2010,  ADHD e borderline cognitivi)
  • Svantaggio socioeconomico, linguistico, culturale

I Bisogni Educativi Speciali (BES) sono quelle particolari esigenze educative che possono manifestare gli alunni, anche solo per determinati periodi, «per motivi fisici, biologici, fisiologici o anche per motivi psicologici, sociali, rispetto ai quali è necessario che le scuole offrano adeguata e personalizzata risposta»

(Direttiva Ministeriale del 27.12.2012).

DETTAGLI DEL PERCORSO

Per gli alunni con DSA (Disturbo Specifico dell’Apprendimento) la normativa prevede che la scuola attui interventi didattici individualizzati e personalizzati. Vengono richieste misure dispensative e l’utilizzo di strumenti compensativi. Vanno  adottate adeguate forme di verifica e valutazione, che dovranno essere formalizzate in un documento scritto che si chiama PDP (Piano Didattico Personalizzato). Una volta redatto, dovrà essere firmato e condiviso anche dalla famiglia.

Il Sostegno scolastico INDIVIDUALIZZATO, dapprima condiviso con la famiglia, sarà incentrato sull’acquisizione di un efficace e personalizzato Metodo di Studio. Si imparerà a conoscere il proprio STILE DI APPRENDIMENTO e successivamente si lavorerà sul Training metacognitivo

Secondo la Consensus Conference 2007, il disturbo specifico di lettura si caratterizza per la difficoltà a effettuare una lettura accurata e fluente in termini di velocità e correttezza. Tale difficoltà si ripercuote a sua volta sulla comprensione del testo

Il disturbo che riguarda la componente costruttiva della scrittura, legata quindi ad aspetti linguistici e consiste nella difficoltà a scrivere in modo corretto.

Riguarda la componente esecutiva, motoria, di scrittura, ci riferiamo quindi alla difficoltà di scrivere in modo fluido veloce ed efficace.

riguarda il disturbo nel manipolare i numeri, nell’eseguire calcoli rapidi a mente, nel recuperare i risultati delle tabelline  e nei diversi problemi aritmetici.

OBIETTIVI DEL PERCORSO

Gli obiettivi sono:

  • Fornire strumenti e strategie per poter apprendere in modo alternativo;
  • Gestire nel modo migliore la situazione di difficoltà e disagio;
  • Utilizzare in maniera funzionale strumenti compensativi e dispensativi;
  • Incrementare Autostima e Motivazione ad apprendere

L’obiettivo del Training Metacognitivo è far sì che i processi cognitivi escano allo scoperto, divengano presenti alla coscienza del bambino.

Egli si renderà consapevole delle numerose attività mentali che si verificano in contemporanea (memoria, attenzione, emozioni, ecc.) e della possibilità di modificarle attivamente.